Ci sono gli architetti e gelatiere. Il nostro gelato è parte integrante dell’ambiente che abbiamo aperto nel
2015.
Siamo londinesi del’eredita himalayana legato alla cultura italiana per quarant’anni. Siamo motivati dai nostri
sfondi, conoscenza ed esperienza e il genius loci del nostro ambiente.
Alla nostra gelateria, dobbiamo toccare tutti i sensi con un luogo di interazione e di immaginazione. Un
ambiente esperienziale integrazione di suono, visione, tempo e movimento. Le pareti ‘speak”; la luce “brucia”
bolle; il soffitto si gonfia in tempo con i dati globali. La disposizione assiale dell’interno evoca il senso di un
infinito spazio: come in Borromini è costretto galleria prospettica di Roma. Il vetro rifrange la luce del sole di
colata raggi prismatici in marmorino.
Abbiamo creare storie, esperienze e ricordi con il nostro gelato. Il totale ambiente combina materiali senza
tempo e la nuova tecnologia di evocare antichi e l’Italia del Rinascimento, futuristico di stili di vita, ricordi di
infanzia e di un mondo di epicurei giocosità.