Dopo la laurea in ingegneria in un’università giapponese Satoshi Takada entra nell’azienda di famiglia. Ama la buona tavola, il buon mangiare ed il buon bere, ma soprattutto ama il gelato. “La cosa più bella per me è ammirare i volti sorridenti delle persone che mangiano il mio gelato”. Satoshi è ormai un veterano di Sherbeth. Questo è il suo terzo anno consecutivo. Indimenticabile la sua prima partecipazione, nel 2017, quando ha vinto il primo premio “Procopio Cutò”, portando per la prima volta in Giappone il titolo di miglior maestro gelatiere del mondo. “Di Sherbeth amoa soprattutto i clima che si respira. “Tutti i colleghi diventiamo come fratelli. Mi sembra di stare a casa, anche se mi trovo a migliaia di chilometri di distanza, in una delle terre più belle del mondo”.