Gianfrancesco Cutelli

Mandorla con scorza di limone e Candita

Descrizione

La Gelateria De’ Coltelli prende il nome dall’inventore del gelato, il cuoco Francesco Procopio Dei Coltelli (detto Cutò) nato in Sicilia nel 1651, al quale è stata dedicata una piazza palermitana durante la IX edizione dello Sherbeth Festival. Aperta a Pisa e dal 2012 a Lucca, De’ Coltelli ha portato il gelato artigianale verso una nuova categoria di qualità, creando proseliti tra tanti bravissimi colleghi. Gianfrancesco Cutelli in questo periodo dell’anno prepara soltanto 14 gusti e 7 granite, non forzando mai la mano alla stagionalità. Il rispetto per le materie prime è espresso anche attraverso la lotta agli sprechi: alcuni gusti sono nati da prove sbagliate di stagisti, migliorando i dosaggi (di mandorle e vaniglia) del gusto Confetto. Altri gusti ancora in fase di prova vengono sottoposti ai clienti che li assaggiano, li valutano, li attendono, come il gusto Gianduia, arrivato alla prova numero otto. Nelle settimane più fredde dell’anno, infine, la Gelateria De’ Coltelli non ha paura di rimanere chiusa per il rispetto verso un gelato preparato per essere consumato fresco e non conservato.

Mandorla con scorza di limone e Candita

Gianfrancesco Cutelli, un vero veterano dello Sherbeth Festival, porta a Catania per questa undicesima edizione un omaggio alla Sicilia, declinato attraverso due dei prodotti più rappresentativi dell’isola: il limone e le mandorle. In particolare si tratta di un delizioso gelato alla mandorla arricchito da scorzette di limone candito. Per l’ingrediente base di questo suo gelato Cutelli ha scelto la famosa mandorla pizzuta girgentina mentre per la scorza di limone candita non poteva che scegliere il meglio: la varietà IGP di Siracusa. Due ingredienti che nobilitano la pasticceria siciliana uniti in un riuscito matrimonio di sapori