Alessandro LORENZIN

Crema di Cogne

Descrizione

Maestro gelatiere da 3 generazioni, ha lavorato in Italia (Piemonte e Valle d’Aosta) e in Grecia a Rodi. Gelatiere c/o azienda di famiglia “Il Buon Gelato” a Chieri per 20 anni, ha collaborato anche con la Regione Piemonte nel progetto di apprendistato per giovani gelatieri per la formazione, la diffusione e la rappresentazione dell’attività italiana di produzione del gelato all’estero - formazione pratica ai giovani gelatieri e partecipazione alle Fiere d’Oltralpe. Gestione in proprio di un presidio slow food “Stone Ice” di gelateria artigianale a Castelnuovo Don Bosco c/o il parco commerciale Magnone (AT) per anni 3. Collaboratore responsabile in attività di gelateria, ristorante e caffetteria a Rodi in Grecia per anni 3. Giugno 2018 Corso di aggiornamento sulla preparazione del gelato con il maestro Angelo Grasso successivamente chef in Piemonte e in Valle d’Aosta dove attualmente vivo e lavoro. Dalla primavera 2019 componente dell’Unione cuochi della Regione Autonoma Valle d’Aosta.

Crema di Cogne

La scelta del maestro gelatiere valdostano Alessandro Lorenzin è stata quella di promuovere un dolce tipico del Parco Nazionale del Gran Paradiso, la Crema di Cogne terre di confine tra la Valle d’Aosta e il Piemonte. Un gelato morbido al palato, vellutato e colorato dall'uomo e reso "stuzzicante" da un'aggiunta di zenzero, lime e cioccolato. Per finire l'opera Lorenzin serve la sua crema gelata di cogne con un croccante di tegole valdostane, il biscotto tipico della valle d'aosta. Nata nel 1600 quasi per errore nel borgo di Cogne, la crema è diventata un vero e proprio simbolo della produzione dolciaria della Valle d'Aosta che Lorenzin porta con orgoglio alla XI edizione di Sherbeth