27
Set

Poche ore al taglio del nastro: presentato l’evento alla stampa, autorità ed ai 50 maestri gelatieri da tutto il mondo

Poche ore al taglio del nastro: presentato l'evento alla stampa, autorità ed ai 50 maestri gelatieri da tutto il mondo

Palermo, 26 settembre 2018 – Da domani Palermo sarà la capitale del gelato di qualità. Presentata questa mattina a palazzo delle Aquile  la decima edizione del festival internazionale del gelato artigianale Sherbeth  che si conferma il più partecipato al mondo, con oltre trecentomila partecipanti e 20 mila chili di gelato prodotti nei quattro giorni di eventi e degustazioni.

Quest’ anno Sherbeth, ritorna dal 27 al 30 settembre nel salotto cittadino tra via Maqueda, corso Vittorio e piazza Verdi. L'evento è organizzato da Admeridiem, con la direzione tecnica dei maestri gelatieri siciliani Antonio Cappadonia e Giovanna Musumeci. Main sponsor si conferma l'azienda italiana di componentistica Bravo, produttrice di macchine per gelateria, pasticceria e cioccolato, leader di settore" che curerà numerosi momenti della manifestazione.

L’ evento è patrocinato dal Comune di Palermo, con la partecipazione degli assessorati regionali all’ Agricoltura, Formazione, Attività Produttive e dell’ Ente Parco delle Madonie. Anche l’ università degli Studi di Pisa ha concesso il patrocinio,  e collaborerà  con i maestri di Sherbeth alla sperimentazione di un nuovo gusto del frutto del baobab, che sarà lanciato nel corso dell’ evento internazionale.

A fare gli onori di casa, il vicesindaco Sergio Marino, l’assessore regionale alla Formazione  Roberto Lagalla, presenti quasi tutti i 50 gelatieri che parteciperanno da domani alla kermesse.

“ Sherbeth è un evento la cui regia è molto complessa – ha spiegato il vicesindaco Sergio Marino - perché si sviluppa in una parte della città molto frequentata. Ci presentiamo a questo appuntamento nel migliore dei modi possibile, Palermo è Capitale italiana della Cultura e questa amministrazione ha voluto fortemente  inserire Sherbeth  nel calendario delle manifestazioni culturali, perché fare gelato, come lo fate voi, è davvero fare cultura ed alto artigianato. I passi fatti in questo campo sono strabilianti e meritate di avere a disposizione un simile palcoscenico dove poter esporre e mostrare la vostra arte”.

Gli fa eco l’assessore Lagalla: “Iniziative come queste sono finalizzate a mantenere e confermare il valore di una tradizione che dura nel tempo. Ed è questa la logica che deve ispirare questo governo a prendere delle decisioni importanti su iniziative come queste, occasione di sviluppo vero  e di lavoro pe ri giovani della nostra Sicilia”.

“Per me è un’emozione forte essere seduto qui e presentare la decima edizione di Sherbeth Festival che, tra talk show, cooking show, eventi collaterali ed i professionisti provenienti da tutto il mondo, ha come tema principale l’integrazione – dice Davide Alamia di Admeridiem. Siamo riusciti a portare a Palermo i 50 migliori gelatieri al mondo, ma la scommessa più bella è quella di essere riusciti a trasmettere il mondo del gelato con  questo progetto che deve andare avanti, e che si sia partiti da Palermo, dove,  grazie a un palermitano, Procopio Francesco Cutò, il sorbetto nacque e si fece  strada in tutto il mondo”.

“Questa è un’edizione straordinaria – dice Giovanna Musumeci, co-direttore tecnico della manifestazione – fatta di professionisti che vengono da molto lontano, e assicuro sono straordinari, capaci di grandi fatica ma uniti dalla passione per il gelato”.

“Sherbeth è ormai diventato l’evento di maggiore prestigio e rilevanza nazionale sul mondo del gelato – dice Antonio Cappadonia, direttore tecnico della manifestazione – Con una punta di orgoglio, dico che si è trattato di un progetto vincente, che negli anni è stato imitato e riproposto altrove. Un progetto che ha fatto scuola, che ha indicato un percorso e consentito di valorizzare professionalità e le eccellenze del territorio, che ha esaltato i prodotti della nostra terra e puntato sulla qualità. Sherbeth ha fatto da apripista a nuovi talenti”.

“E’ chiaro che alle spalle di questo evento c’è un impegno non da poco – dice Mario Attinasi, presidente di Confesercenti Palermo e Provincia – Sherbeth sta festeggiando la decima edizione, non è una cosa da sottovalutare. Perché in Sicilia fare una cosa bene, in sinergia e ripeterla per dieci anni di fila è forse un miracolo, questo ci ha insegnato Sherbeth”.

IL FESTIVAL - L’appuntamento con il pubblico dei golosi, con la stampa ed addetti ai lavori è per giovedì 27 settembre ( domani ) alle 18 con l’inaugurazione ufficiale dell’evento, inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura italiana 2018 alla presenza del sindaco della città Leoluca Orlando, e con la partecipazione di numerosi giornalisti di testate nazionali che seguiranno un press tour alla scoperta del centro storico. Un’ edizione ampliata dello Sherbeth Journal, in 100.000 copie sarà distribuita gratuitamente durante il festival.

Domenica sera alle 22  l’attesa conclusione con il prestigioso concorso Procopio Cutò. In gara i cinquanta maestri gelatieri selezionati per l’assegnazione del trofeo dedicato al padre storico ed ambasciatore del sorbetto in Europa, il siciliano Francesco Procopio Cutò, fondatore dello storico Cafè Procope di Parigi.

Il programma è per questa decima edizione ancora più ricco, spiegano gli organizzatori di Admeridiem, che sottolineano come Sherbeth sia diventato negli anni il più importante appuntamento internazionale del settore del gelato artigianale.  Quattro giorni di cooking show, laboratori aperti al pubblico per apprendere l’ arte del gelato, talk culturali, presentazioni di libri, attività per i bambini con giochi di ruolo, passeggiate ed itinerari per scoprire gusti e sapori, tour d’ arte nel centro storico e spettacoli serali.

Attorno al tema del gelato artigianale, prodotto con ingredienti di altissima qualità, minimo contenuto di zuccheri e di grassi ed esclusivamente addensanti naturali, si cimenteranno i migliori maestri gelatieri provenienti da tutto il mondo, incluso il Giappone, che si era già aggiudicato il trofeo 2017. Sarà l’occasione per scoprire i gusti innovativi e le proposte provenienti da molto lontano, dal Messico, Stati Uniti, centro Europa, isole Cayman, Bolivia e Brasile.

Un grandioso laboratorio sito in via Bari, diretto da Arnaldo Conforto e Ruben Pili, lavorerà no stop per produrre centinaia di migliaia di gelati, che saranno degustati e valutati anche dal pubblico. Due infatti sono i concorsi previsti: il trofeo Procopio Cutò, affidato alla giuria di esperti gelatieri e giornalisti, che sceglieranno il gelato migliore come metodologia di preparazione e qualità, ed il concorso popolare, che attraverso il sito potrà votare  il suo gusto preferito.

L’Ufficio Stampa

Media Relations e Comunicazione: M. Laura Crescimanno  - mob. 3392132891
Ufficio accrediti e Press Tour: Migi Press snc - mob. 3332168167
press@sherbethfestival.it