Salvatore Cappello

Pasticceria Cappello

Salvatore Cappello

Pasticceria Cappello
facebook-icon

Descrizione

La pasticceria Cappello è più che un’attività, è una passione che si tramanda da generazioni… Fondata dai nonni paterni negli anni quaranta e gestita a conduzione familiare come latteria, da 50 anni un unico grande tesoro: la passione per la gelateria artigianale, realizzata con materie prime di alta qualità.

La gelateria si distingue per l’alto livello di qualità delle materie prime usate quali: zucchero di canna grezzo, latte fresco siciliano, farina di semi di carruba, lecitina di girasole, frutta fresca, nocciole I.G.P., vaniglia naturale.

Il nostro costante obbiettivo è cercare sempre di curare anche il più piccolo dettaglio perché crediamo profondamente nel valore della qualità. Ci crediamo da sempre, da 50 anni, da quando ho iniziato a fare questo che per me è più che un mestiere, scegliendo ogni giorno la qualità e non cedendo mai ad altre logiche che non mi appartengono.

Quella per la gelateria e la pasticceria è indiscutibilmente una passione che nasce appunto in questa latteria di famiglia, vedendo fare da mia madre il gelato sul fuoco, con ghiaccio e sale, perché all’epoca non c’era la refrigerazione… passione che si trasmette da decenni di generazione in generazione, infatti anche mio figlio Giovanni, fin da giovanissimo, ha dimostrato dedizione e bravura, quindi un perfetto connubio di esperienza e creatività.

Ho già partecipato in due occasioni allo Sherbeth e sono lieto di esser stato nuovamente selezionato.

CIOCCOLATO AL CRU DEL MADAGASCAR

Il gusto che ho proposto è un classico di sempre: il cioccolato.

La lavorazione di questo “oro nero” rappresenta un’arte, sia in gelateria che in pasticceria ed io ne sono dedito da molti anni, tanto da esser molto rinomato in città proprio per tutto ciò che attiene il cioccolato.

È infatti con estrema dedizione che scelgo tra le molteplici varianti di questa materia prima, sontuosa e affascinante, dalle origini antichissime e da sempre considerata il peccato di gola per eccellenza.

Il gelato al cioccolato che proporrò sarà elaborato con cioccolato al Cru del Madagascar,con una percentuale del 64%.

Lo apprezzo particolarmente perché è un tipo di cioccolato dal profumo di sottobosco e dal gusto leggermente acidulo.

L’ho scelto anche  perché personalmente sono molto legato a questo paese che ho visto diverse volte sia per visitare le piantagioni del territorio sia per aver partecipato a progetti umanitari.

Qui tutto viene selezionato a mano mentre negli altri paesi utilizzano processi di raccolta più “meccanica”…

Nelle  piantagioni del Madagascar invece il  processo è tutto a mano, ancora come una volta: dal raccolto alla spaccatura delle cabosse per finire alla cernita e spedizione.

Ciò rende questo cioccolato unico nel suo genere, inebriante all’olfatto, sensuale al gusto.